Tutto in una pagina

Quest’anno abbiamo deciso di usare una nuova strategia per ordinare le idee quando si finisce di leggere un libro.

Ci siamo ispirati al lavoro presentato nel sito nowsparkcreativity perché ci è sembrato un ottimo sistema per tenere tutto insieme: contenuti e  interpretazioni personali.

Il lavoro si è basato sulla lettura del romanzo di Christophe Léon, Reato di fuga, durante il laboratorio di lettura.

Ecco alcuni dei lavori.

Il Risorgimento

In questa presentazione vi sono le principali tappe del Risorgimento sintetizzate per avere il più possibile una visione completa degli eventi.

In classe lavoreremo insieme su alcuni temi che verranno fuori dalla nostra discussione.

Se guardando la presentazione da solo ti spunta in testa qualche buona idea, scrivila subito sul quaderno di Storia per non scordarla (#Risorgimento).

Se ti sorge invece qualche domanda, scrivi anche quella sul tuo quaderno di Storia e prova a cercare da solo sul manuale una una risposta.

Viaggi da imparare


Siamo alla fine dell’anno e i temi trattati sono stati numerosi. Ci siamo soffermati a riflettere sui fenomeni migratori che ci hanno riguardato più da vicino come migranti, fra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. Abbiamo analizzato i movimenti migratori di oggi, leggendo anche il bel libro di F. Geda, Nel mare ci sono i coccodrilli.

Ora vi propongo un sito patrocinato dal Ministero dell’Istruzione  e dall’UNHCR (organizzazione dell’ONUper i rifugiati) in cui si analizzano tre storie di migranti, a partire dal loro Paese di origine fino all’accoglienza in Italia.

Buona visione e lasciatevi coinvolgere!

Immagine viaggi da imparare

Per accedere al sito, clicca qui

La desertificazione del lago d’Aral

Nel filmato visto in classe, e che potete riguardarvi qui sotto, abbiamo visto come le condizioni ambientali possono essere profondamente condizionate dalle attività umane.

Per verificare se hai seguito bene il servizio, rispondi alle domande qui sotto.

  1. Come era l’ambiente del lago d’Aral prima della desertificazione?
  2. Cosa ha provocato la desertificazione?
  3. Quali sono le conseguenze sull’uomo?
  4. Quali sono le conseguenze sul paesaggio?
  5. Perché il titolo del servizio è “Vento avvelenato dal lago d’Aral”?
  6. Cosa si può fare per evitare il fenomeno delle polveri avvelenate?

Educazione alla legalità

Lunedì 11 gennaio 2016

La scelta di Leo, in Uguale di per tutti a cura di V. Ardone, pp. 85-88.

Nel brano che abbiamo letto oggi si parla di sfruttamento del lavoro perpetrato nei confronti di persone che, in quanto immigrate senza documenti, sono soggette a ogni tipo di violenza da parte dei loro aguzzini.

Lo sfruttamento del lavoro nero non è solamente un reato gravissimo perché riduce le persone a schiavi, animali, anche i bambini, ma anche perché crea conflitti fra lavoratori stranieri e lavoratori italiani.

Anche i lavoratori italiani, infatti, sono spesso sfruttati, soprattutto nel campo dell’agricoltura dove, oltre a subire l’ingiustizia di non essere pagati in modo adeguato, sono anche sottoposti al rischio di malattie o incidenti, senza alcuna assicurazione.

Adesso un po’ di lavoro a casa: rispondi sul quaderno alle domande che seguono. Ma rispondi per bene!!!

  1. Perché le ragazze del brano letto in classe sono fuggite?
  2. Nell’introduzione, le ragazze sono definite clandestine: secondo te cosa significa questa espressione? Cerca il significato di “clandestino” sul vocabolario e poi rifletti se questo aggettivo è utilizzato in modo appropriato.
  3. Perché Arisi vuole ritrovare a tutti costi le ragazze?
  4. Perché secondo te Leo non riconsegna le ragazze a Arisi?
  5. Secondo te cosa farà Leo dopo?
  6. Nei filmati che trovi in questo articolo ci sono storie di lavoratori stranieri e di lavoratori italiani entrambi sfruttati: come pensi che si potrebbe risolvere questa situazione?